venerdì 6 giugno 2008

IL SINDACO PORTOBELLO SCONFESSA IL SUO DIRETTORE GENERALE E RECUPERA IL COMANDANTE DEI VIGILI URBANI DR. CROCE




IL SINDACO PORTOBELLO SFIDUCIA il Dr SCAFIDI E RECUPERA il Comandante CROCE
Isola delle Femmine mercoledì, ottobre 10, 2007

Il valore della PERSONA, del dipendente pubblico, la sua centralità nell’erogazione di servizi e nella società devono essere alla base di una Comunità democratica e partecipata.
Più volte abbiamo affermato che la persona al lavoro si esprime, si realizza si sente parte di una Comunità.
Ciò che qui si rivendica è la promozione dei valori in grado di mettere al centro della propria azione: LA PERSONA.
Un Ente, un’istituzione pubblica dovrebbe fungere da modello ad una tale politica di gestione del personale. Ma!!!!!!!
Ad Isola delle Femmine tutto ciò sembra essere fantascienza.
Per renderci conto di ciò, proviamo a seguire attentamente Ciò che in data 17.9.07, prot 10388, il Direttore Generale scriveva a proposito della situazione del CORPO di POLIZIA MUNICIPALE :


Lui è costretto ora a smentire il SUO direttore Generale (di SUA nomina) per quanto dichiarato concordato e scritto nella giornata del 18 settembre 2007 (la relazione è datata 17.9.07)
"...al comando, nel suo complesso ma soprattutto agli agenti, infatti non è assolutamente riconosciuto quel rispetto che, in via di assoluta generalità ed indistintamente, è riconosciuto alle altre forze di polizia operanti nel territorio..."
"..ma in sede locale è ampliato a dismisura dai comportamenti tenuti in servizio da numerosi appartenenti al corpo, comportamenti che non risultano assolutamente in linea con l'attività, innanzitutto, educatrice che gli agenti dovrebbero tenere.."
"...non viene effettuata alcuna attività di controllo ed indirizzo da parte del comando, stante che tranne il VICE COMANDANTE (moglie del Vice Presidente del Consiglio) che effettua i normali turni di servizio, il comandante, logico punto di riferimento, quasi mai è presente sul territorio..."
"...a peggiorare la situazione i comportamenti e le direttive del comandante vengono quasi costantemente contestate dal personale a vario titolo..."
"...che il corpo di polizia municipale venga commissariato....."

Di fronte a tali affermazioni ed alla constatazione che nessuno responsabilmente abbia provveduto a produrre atti e provvedimenti che non aggravessero ulteriormente una situazione irrimediabilmente compromessa, verrebbe da dire:
Signore perdonali perchè non sanno ciò che dicono ...

Questo è quanto afferma la relazione del direttore generale concordata con Lui e letta nella seduta del Consiglio Comunale del 18 Settembre.

Lui conoscendo il contenuto della relazione ha pensato bene di abbandonare l'aula!

La scelta di abbandonare l'aula consiliare è la conferma che Lei ha fornito la penna necessaria a scrivere la relazione letta in aula.

E' del tutto evidente lo scopo "Bisogna fargliela pagare a una delle tre marie"

La sintesi della SUA intervista “non mi faccia dire altro”.

Certo Signor Sindaco come sempre è meglio non esprimersi


Caricato da isolapulita

http://isolapulita.it

Nessun commento: