domenica 6 giugno 2010

Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?

L’EMERGENZA. La Regione avvia le procedure per accertare eventuali responsabilità sul mancato utilizzo degli stanziamenti straordinari

Rifiuti, sui Comuni lo spettro del commissario

Da domani via alle nuove norme: le Amministrazioni non in regola saranno sciolte

PALERMO. Rifiuti: chi non si è messo in regola, pagherà e a caro prezzo. I Comuni inadempienti rischiano, infatti, la decadenza. Saranno avviate per la prima volta, ad iniziare dalla prossima settimana, le procedure per accertare la responsabilità di quei Comuni siciliani che non hanno destinato al funzionamento del ciclo dei rifiuti gli stanziamenti straordinari assegnati dall’amministrazione regionale.

La nuova normativa introdotta con la Finanziaria regionale – per intenderci la legge regionale 9 del 2010 – prevede, infatti, dure sanzioni a carico delle amministrazioni che si dimostrino incapaci nella gestione delle risorse.

Sino allo scioglimento delle amministrazioni e l’insediamento di un commissario.

Non a caso, ieri mattina, con una nota della gestione straordinaria dell’Amia, Azienda di igiene

ambientale di Palermo, è stato comunicato alla Regione che il Comune di Bagheria, per l’ennesima

volta, non risulta in regola con gli oneri relativi al conferimento

dei rifiuti.

Circostanza che – se non regolarizzata procurerà l’interdizione dell’accesso alla discarica di Bellolampo ai camion provenienti dal Comune interessato. Nel caso in cui, si legge in una nota della presidenza della Regione, «tale eventualità si verificasse, le conseguenze sul corretto espletamento del servizio sarebbero certamente gravi. Al punto da provocare per la prima volta dall’introduzione della nuova normativa l’immediato avvio degli accertamenti e delle procedure che prevedono nei casi di interruzione del servizio, la decadenza degli organi degli enti locali».

E a proposito di Amia, l’azienda ha reso noto sempre ieri che lo scorso 3 giugno si è svolto a Bellolampo un sopralluogo congiunto per misurare l’effettiva capienza della nuova quinta vasca della discarica.

La misurazione è stata effettuata dai tecnici indicati, rispettivamente, dai progettisti del commissario delegato per l’emergenza rifiuti e dal consulente di Amia, prof. Federico Vagliasindi.

Dal sopralluogo congiunto è emerso, definitivamente, che la superficie dell’area d’impronta della quinta vasca è di 26 mila metri quadrati. Tale dato corrisponde esattamente a quello già indicato da Vagliasindi nelle relazioni tecniche redatte per conto di Amia.

Da detto accertamento consegue che il volume della quinta vasca, calcolato con una pendenza di «abbancamento» dei rifiuti pari a 26,5 gradi prevista dall’originario progetto (e già adottata nei progetti relativi alle altre vasche del sito) è quantificabile in 147 mila metri cubi. Soltanto adottando pendenze maggiori, si potrà aumentare il volume della stessa vasca.

Ma non è finita. L’emergenza rifiuti non conosce tregua, in particolare nei Comuni dell’Ato Palermo 1 e soprattutto in quei centri rivieraschi dell’hinterland – vedi Capaci, Isola delle Femmine, Carini, Balestrate, Terrasini, Cinisi, Trappeto, Villagrazia di Carini – dove da settimane stazionano montagne d’immondizia a causa del «blocco» della discarica di Partinico.

I sindaci di questi Comuni ieri hanno lanciato l’ennesimo «Sos». Stavolta, hanno chiesto aiuto ai massimi dirigenti dell’Asp Palermo, perchè perdurando i rifiuti per strada in prossimità delle località balneari, «si rischia seriamente di compromettere la nuova stagione turistica».

I primi cittadini di questi centri hanno, in particolare, chiesto alle autorità sanitarie se ci sono in atto seri rischi per la salute pubblica, tanto da compromettere, appunto, l’avvio della stagione turistica, con grave danno non solo d’immagine ma soprattutto economico.

I residenti di questi Comuni, ormai, sono esasperati e da giorni e giorni, per sconfiggere il perdurare delle immondizie che ricoprono ogni angolo di strade e piazze, hanno deciso di passare dalle parole ai fatti.

Anche l’altra notte, infatti, sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per spegnere le fiamme che hanno avvolto cassonetti colmi di rifiuti e campane per la raccolta differenziata, nella notte tra venerdì e sabato, non solo nel capoluogo ma anche in alcuni Comuni della provincia.

A Palermo i vigili del fuoco sono intervenuti in numerosi punti della città. Incendi sono divampati anche a Bagheria, Capaci, Cinisi, Trappeto, Isola delle Femmine e Balestrate.

6 giugno 2010 fonte: il fatto quotidiano



Legge Regione Sicilia n 9 del 2010 Qui il testo integrale della legge (in PDF).



Art. 4.

Competenze dei comuni

........
2. Ai sensi del comma 1 i comuni:

d) provvedono, altresì, all’adozione della delibera di cui all’articolo 159, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, vincolando le somme destinate al servizio di gestione integrata dei rifiuti e garantendo il permanere del vincolo di impignorabilità, mediante pagamenti in ordine cronologico;
....

f) adottano il regolamento comunale per la raccolta differenziata in conformità alle linee guida allegate al piano regionale di gestione dei rifiuti ed al piano d’ambito;

g) adottano per quanto di competenza disposizioni per la tutela igienico-sanitaria nella gestione dei rifiuti;



*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
A.T.O. PA1 A.P.S.



Aut aut della Regione ai comuni inadempienti: "O coprite i costi dei rifiuti o via al commissariamento"

08 giugno 2010 19:18
Emergenza rifiuti lettori - Bonagia La Regione spinge i comuni siciliani a dotarsi di bilanci corretti e strumenti finanziari per coprire le spese di gestione della raccolta dei rifiuti. L'assessore all'Energia e ai servizi di pubblica utilità, Pier Carmelo Russo, ha inviato una circolare ai sindaci e agli amministratori degli Ato per ribadire l'obbligo di approvare i bilanci consuntivi degli Ato in base ai quali i Comuni potranno dotarsi dei bilanci preventivi. Quando questi adempimenti mancano, e la gran parte dei Comuni siciliani si trovano in queste condizioni, scatteranno misure sostitutive fino al commissariamento. E' un rischio concreto per quelle amministrazioni che non adotteranno bilanci nei quali non siano rispettate le previsioni di spese inderogabili destinate alla retribuzione del personale, al pagamento dei mutui e alla copertura dei costi dei servizi indispensabili (acqua e rifiuti soprattutto). La Regione, ha avvertito l'assessore durante una conferenza stampa, non potrà concedere le anticipazioni previste dalla legge finanziaria se i bilanci dei Comuni risulteranno "non veritieri". Russo ha anche annunciato di avere diffidato i 22 comuni associati nel consorzio Coinres ad assicurare l'integrale copertura dei costi del servizio e il ripristino della perdita di esercizio. La minaccia anche in questo caso è il commissariamento.

Tratteggiando il quadro delle indampienze e delle difficoltà che rischiano di fare esplodere l'emergenza, Russo ha citato i casi più critici (Messina 2, Enna, Caltanissetta) e quelli avviati verso un superamento dei problemi (Simeto Ambiente soprattutto). Un capitolo a parte è quello della discarica di Bellolampo: l'eventale collasso avrebbe un effetto trascimento sull'intero sistema della raccolto in Sicilia. L'entrata in funzione della quinta vasca non ha chiarito quali saranno le capacità di "abbancamento": le cifre oscillano tra 147 mila tonnellate (fonte Amia) e 300 mila. Per chiarire la reale capacità di invaso della nuova struttura e per programmare i tempi degli interventi l'assessore ha convocato per lunedì pomeriggio un vertice con il prefetto, il sindaco, il presidente della Provincia, i commissari dell'Amia e i responsabili degli Ato della provincia di Palermo.

Il presidente della Regione siciliana, Raffaele lombardo, è pronto ad assumere il ruolo di commissario delegato all'emergenza rifiuti. Questa eventualità, di cui si è parlato la settimana scorsa durante l'incontro di Lombardo con il ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo, é stata ribadita oggi dall'assessore regionale all'energia e ai servizi di pubblica utilità Pier Carmelo Russo. L'assessore ha richiamato una lettera di Lombardo al presidente del Consiglio e al ministro nella quale il presidente della Regione pone l'esigenza di "superare, con mezzi eccedenti quelli ordinari, la situazione di crisi nel servizio". Per Lombardo la crisi è riconducibile alla vicenda dei termovalorizzatori, per i quali era stata attivata una procedura "illegittima", e alla "fallimentare situazione finanziaria di gran parte degli Ato". Ora c'é bisogno di un "intervento risolutivo capace di assicurare in tempi rapidi la realizzazione" di impianti adeguati. Naturalmente, ha precisato Russo, la Regione è per una deroga sui tempi delle autorizzazioni e per interventi complessivi sul ciclo dei rifiuti. Le modalità dovrebbero, scrive Lombardo, garantire il "massimo livello di smaltimento e il più elevato livello di recupero". Disponibili, aggiunge, a "verificare l'interesse alla realizzazione di impianti di termovalorizzazione" conformi alle direttive europee e corenti con una "corretta gestione integrata dei rifiuti". Quanto al piano regionale dei rifiuti, secondo Lombardo l'assetto delineato da una legge regionale del 2010 sarà portato a regime non prima di 24 mesi. E intanto biosgna intervenire con sollecitudine. Per questo viene chiesta al governo la dichiarazione dello stato di emergenza su tutto il territorio regionale e la nomina del presidente della Regione come commissario delegato.

Per il presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, Gaetano Pecorella, i punti cruciali del problema della spazzatura in Sicilia sono tre: il fallimento dell'Amia (azienda per la raccolta dei rifiuti a Palermo), la discarica di Bellolampo il cui percolato avrebbe arrecato danni ambientali e l'appalto per i quattro termovalorizzatori annullato. "A noi interessa capire principalmente se grandi famiglie mafiose sono interessate ai termovalorizzatori", ha sottolineato Pecorella, a Trapani con la commissione per un ciclo di audizioni. Pecorella ha riferito che l'audizione di oggi dei magistrati della Dda di Palermo è stata di "grande interesse" e poi ha aggiunto che sull'Amia, su Bellolampo e sui termovalorizzatori "ci sono notizie interessanti ma non divulgabili". Riferendosi a Trapani Pecorella ha detto "che la situazione delle discariche era ottimale, ma che avendo ospitato rifiuti di altri centri anche qui oggi la situazione è critica". Per Giovanni Fava (Lega Nord), componente della commissione, "la situazione in Sicilia è piu complicata di quella che può apparire all'esterno: c'é un ipotesi concreta di emergenza nei prossimo 5, 6 o 7 mesi". "C'é una grande necessità per la Sicilia di darsi un programma a breve - ha aggiunto Alessandro Bratti del Pd - Non é più rinviabile per i pubblici amministratori compiere delle scelte perché finora si vive alla giornata". Le audizioni nella Prefettura di Trapani proseguiranno domani, tra cui quella dell'assessore regionale all'Energia Pier Carmelo Russo. Giovedì la commissione si sposterà a Catania, dove sarà sentito il governatore, Raffaele Lombardo.



*Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali
*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Isola delle Femmine: Chi è lo sciacallo?
*Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?

*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*ATO Idrico gara da Rifare
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia
*Presentazione del Rapporto sulle tecniche trattamentio rifiuti
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*Attuazione Art. 4 Legge4/3/2009, n. 15, ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici.
*BANCA D’ITALIA Relazione Annuale
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti



*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*ATO Idrico gara da Rifare
*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali
*Berlusconi: “..magari gli viene in mente di sparargli un colpo in testa”
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?

*Saltano cantieri lavoro e assistenza ...
*Isola delle Femmine: Chi è lo sciacallo?
*“Possiamo sempre fare qualcosa”. In memoria di Giovanni Falcone?
*DISTRIBUTORE BENZINA AL PORTO DI ISOLA?

*I TURISTI SCAPPANO DA ISOLA DELLE FEMMINE
SICILIA RIFIUTI: ** Rifiuti in Sicilia, un dossier anonimo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Candidato alle elezioni amministrative anche un nipote del boss

*
Isola Pulita
*
Isola delle Femmine Consiglio Comunale Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010
*“Sono disposta a vendere una delle mie ville per disporre dei fondi necessari a impedire il successo delle liste avversarie da quella di Portobello

Isola delle Femmine: **Isola delle Femmine Consiglio Comunale Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010

Sicilia Mafiopoli: ** IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*Modalità di gestione dei Rifiuti
*
Consiglio Comunale Isola delle Femmine "infiltrazioni mafiose nella Pubblica Amministrazione"

*Isola delle Femmine Consiglio Comunale Bilancio Previsione 2010 6 maggio 2010
*Arrestato Il Sindaco è accusato di peculato, falso, abuso d'ufficio, truffa aggravata e violazioni al Testo unico in materia edilizia
*Consiglio Comunale Isola delle Femmine 1 febbraio 2010 Rinascita Isolana: Le Vostre collusioni con i POTERI FORTI
*
Isola delle Femmine 16 Gennaio 2010 Rinascita isolana Denuncia il Segretario dr. Scafidi
*Consiglio Comunale 18/9/09 Interrogazioni. Croce Antonio Ato Idrico Associazione Protezione Civile Maggioli
*
Consiglio Comunale Isola delle Femmine 6 Agosto 2009 Rinascita Isolana: "Assessore" CUTINO dimettiti Revocate l'incarico al geom Impastato
*
Bilancio di previsione 2010 proroga al 30 giugno
*La solidarietà dalle Valle dei Templi

*Morte di un Siciliano
*Isola Ecologica di Isola finanziata dalla C.E., Ditta Zuccarello, AL.TA. Borgetto, ATO/PA1?
Dr. Croce, Bruno, geologo Cutino,Puglisi, Ing. Francavilla Arch Licata, M.A.M. s.n.c., geom Dionisi.........
*SEQUESTRATE LE SCHEDE ELETTORALI
*
CONSULENZE e..............
*I PACCHI DELL'AMBIENTALISTA rosso-verde-arancione
*M.A.M. s.n.c. PALazzotto Pizzerie verde e Isola ecologiche
*M.A.M. s.n.c. Progetto di Variante ed Elezioni Amministrative *Consiglio Comunale Su ATO rifiuti e Ripubblicizzazione Acqua Bene Comune
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Angela Corica
*LA CRICCA DEGLI APPALTI
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*DELIBERE DELLA GIUNTA PORTOBELLO 2010
*DELIBERE CONSIGLIO COMUNALE
*Rapporto ecomafia 2008 - Sicilia, ciclo dei rifiuti, la monnezza è “Cosa Nostra”
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*Attuazione Art. 4 Legge4/3/2009, n. 15, ricorso per l'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari di servizi pubblici.
*BANCA D’ITALIA Relazione Annuale
*
Controllo su atti Enti Locali Circolari e Legge Regionale 44/1991
*
U.R.P. Isola delle Femmine inadempiente pag 7
*
Ingegnere Francavilla Stefano
*
APPROVATI CANTIERI DI LAVORO
*
Ingegnere Lascari Gioacchino
*
Ingegnere Lascari Gioacchino Scalici
*C.E n.03-2010 - Enea Orazio Ing Lascari
*C
onsulenti Geologi Eletti
*
Dr. Marcello Cutino geologo
*
Cutino dr. Marcello Pet-coke Portobello DIMISSIONI
*Consiglio Comunale Isola delle Femmine 6 Agosto 2009 Rinascita Isolana: "Assessore" CUTINO dimettiti Revocate l'incarico al geom Impastato
*
Minagra dr. Vincenzo Biologo
*Minagra dr. Vincenzo Consulente ambientale del Sindaco Portobello
*
Le acque d’oro di Ambiente e Sicurezza Dr. Minagra
*Vincenzo dr. Minagra Pet-coke Cutino Portobello
*
I COSTI DELLA POLITICA INCARICHI DIRIGENZIALI A LAVORATORI PRECARI
*
Vigilanza e controllo degli enti locali - Ufficio ispettivo

*ISOLA ecologica PIANO Levante CANTIERI lavoro M.A.M. Pizzerie e........
*
APPROVATI CANTIERI DI LAVORO
*
Cantiere Lavoro all’isola ecologica
*Isola ecologica
*
Architetto Licata Geologo Cutino Incaricati di……
*
Architetto Licata
*Restauro Torre
*
Consiglio Comunale 25 giugno 2009 Insediamento "Sindaco" a Isola delle FemmineDichiarazione Rinascita Isolana

*Accesso agli Atti Dichiarazione Redditi Amministratori
*Isola delle Femmine CARTA DEI VALORI "Servire il Paese"
*Interrogazione Parlamentare su infiltrazione mafiosa a Isola delle Femmine

*Esposto Denuncia Corte dei Conti e Assessorato per danni ERARIALI
*Mi si è ristretto il pene! Colpa dell'inquinamento

*Raccolte 350 firme dei pescatori contro il distributore di benzina al porto
*Distributore di benzina al porto. Pescatori o diportisti?
*Gestione Porto Ordinanza Capitaneria 20/08
*LA PESCA IL PORTO A ISOLA DELLE FEMMINE
*Impastato Giovanni Assessore LLPP inaugura il porto di Isola
*Geometra Impastato Giovanni da Assessore LLPP a Consulente del Sindaco
*Mi Illumino di Incenso
*ISOLA DELLE FEMMINE TRA STORIA E TRADIZIONE

*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali

*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"

*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA

*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?

*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri

*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo

*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo

*Libertà di Stampa e Regime

*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........

*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni

*Mi Illumino di Incenso

» Posizione Economica Capi di Settore
*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti
Vai a → Retribuzione Direttore Generale - Anno 2008
Vai a → Retribuzione Segretario - Anno 2009

Vai a → Trattamento economico annuo lordo dei Titolari di posizione organizzativa
» Curricula Dirigenti e Capi di Settore
*C.V. Dott. Scafidi Manlio Segretario Generale.
*C.V. Sig.ra Pirrone Nunzia Responsabile Settore Amministrativo e del Settore Servizi Sociali.
*C.V. Rag. Fontanetta Biagio Responsabile Settore Economico-finanziario e del Settore Personale.
*C.V. Arch. D'Arpa Sandro Responsabile Settore Urbanistica e del Settore Lavori Pubblici.
*C.V. Dott. Croce Antonio Responsabile Settore Vigilanza (Polizia Municipale).
*C.V. Sig. Tricoli Antonino Responsabile Settore Attività Produttive, Tributi ed Acquedotto



*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti?
A.T.O. PA1 A.P.S.

Nel tempo abbiamo parlato di: Raccolta Rifiuti, ambiente, Italcementi, Aria irrespirabile, Privatizzazione dei Servizi, Gestione Acque e Qualità delle nostre acque, Inquinamento delle falde acquifere Raffo Rosso, Siti di Importanza della Comunità Europea SIC, Autorizzazione Integrata Ambientale, Piano Regolatore Generale, Cementificazione della fascia costiera, Alga Rossa,Tariffe, Parentopoli, Voto di Scambio, Rappresentanza negli Ambiti territoriali, Raccolta differenziata, Amministratori ciechi, La vita in diretta, Isola Pulita, Isola ecologica, SICAR, Incendio alla SICAR, Assessori all'ambiente Portobello, Wind Shear, Inquinamento da cromo esavalente, Tumori, Malattie collegate all'ambiente, leggi, disposizioni, querele, ricorsi, denunce, esposti..............
Promemoria per il “Sindaco” Professore Gaspare Portobello

Il giorno 20 del mese di novembre dell’anno 2007, presso il Palazzo dei Carmelitani di Partinico, Lei Signor “Sindaco” professore Gaspare Portobello partecipa all’assemblea straordinaria della “Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.a.”, la Sua partecipazione in quanto facente parte del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE titolare di una quota pari al 4,726 (quattro virgola settecentoventisei per cento) del CAPITALE SOCIALE. Signor “Sindaco” Lei a partire da quella data risulta essere AZIONISTA (comproprietario) dell’azienda in questione. Naturalmente in qualità di “Sindaco” legale rappresentante del “Comune di Isola delle Femmine” Piazza Duca degli Abruzzi (così come risulta a pagina 8 dell’atto che LEI ha firmato). Quindi faccia un attimo più di attenzione quando addossa la responsabilità del disservizio all'A.T.O. (per favore non si dia la zappa sui piedi)
*Ambiente e politica ad Isola delle Femmine *Modalità di gestione dei Rifiuti
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*Consiglio Comunale Su ATO rifiuti e Ripubblicizzazione Acqua Bene Comune
*Angela Corica
*LA CRICCA DEGLI APPALTI
Dossier sull'acqua ai privati: Scarica il pdf
Dossier Munnizzopoli: scarica il pdf
*"Sindaco" Gaspare Portobello Mafia o Antimafia
*Sindaco Portobello: Chi è lo sciacallo?
*Rapporto sulle tecniche di trattamento dei rifiuti




Nel tempo abbiamo parlato di: Raccolta Rifiuti, ambiente, Italcementi, Aria irrespirabile, Privatizzazione dei Servizi, Gestione Acque e Qualità delle nostre acque, Inquinamento delle falde acquifere Raffo Rosso, Siti di Importanza della Comunità Europea SIC, Autorizzazione Integrata Ambientale, Piano Regolatore Generale, Cementificazione della fascia costiera, Alga Rossa,Tariffe, Parentopoli, Voto di Scambio, Rappresentanza negli Ambiti territoriali, Raccolta differenziata, Amministratori ciechi, La vita in diretta, Isola Pulita, Isola ecologica, SICAR, Incendio alla SICAR, Assessori all'ambiente Portobello, Wind Shear, Inquinamento da cromo esavalente, Tumori, Malattie collegate all'ambiente, leggi, disposizioni, querele, ricorsi, denunce, esposti..............
Promemoria per il “Sindaco” Professore Gaspare Portobello

Il giorno 20 del mese di novembre dell’anno 2007, presso il Palazzo dei Carmelitani di Partinico, Lei Signor “Sindaco” professore Gaspare Portobello partecipa all’assemblea straordinaria della “Servizi Comunali Integrati R.S.U. S.p.a.”, la Sua partecipazione in quanto facente parte del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE titolare di una quota pari al 4,726 (quattro virgola settecentoventisei per cento) del CAPITALE SOCIALE. Signor “Sindaco” Lei a partire da quella data risulta essere AZIONISTA (comproprietario) dell’azienda in questione. Naturalmente in qualità di “Sindaco” legale rappresentante del “Comune di Isola delle Femmine” Piazza Duca degli Abruzzi (così come risulta a pagina 8 dell’atto che LEI ha firmato). Quindi faccia un attimo più di attenzione quando addossa la responsabilità del disservizio all'A.T.O. (per favore non si dia la zappa sui piedi)
*Ambiente e politica ad Isola delle Femmine

*Modalità di gestione dei Rifiuti
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*Consiglio Comunale Su ATO rifiuti e Ripubblicizzazione Acqua Bene Comune
*Angela Corica
*LA CRICCA DEGLI APPALTI
Dossier sull'acqua ai privati: Scarica il pdf
Dossier Munnizzopoli: scarica il pdf



*Commissariamento dei Comuni per inadempienze per gestione rifiuti? *Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?

*Caro "Sindaco" Prof Gaspare Portobello Mafia o Antimafia?
*Non chiamiamoli più rifiuti!
*Basta MUNNEZZA per le strade di Isola delle Femmine
*Munnezza a Isola delle Femmine Costi e Ricavi?
*ATO IDRICO PA 1 Assemblea 7 8 giugno 2010
*Lavoro, protesta dei precari degli enti locali
*La manovra finanziaria " Lacrime e sangue"
*La Sicilia Le maggioranze Trasversali sul Servizio Idrico ARIA FRITTA
*Isola delle Femmine Distributore di benzina al Porto Pescatori o Diportisti?
*Italcementi, non condanniamo la torre alta 120 metri
*I Beni Comuni nello spezzatino del Federalismo
*Donatella Costa Lettera al Presidente regione Sicilia Raffaele Lombardo
*Libertà di Stampa e Regime
*La munnezza di Isola delle Femmine vale tanto oro quanto pesa
*SiciliaMafiopoli: IL CASO GENCHI PELLERITO termovalorizzatori e........
*TRASFERIMENTO DEFINITIVO ALL’ATO PA1 DI ALCUNI DIPENDENTI Delibera impegno riassunnzione da parte dei Comuni
*Mi Illumino di Incenso
*SINDACO: Punito perchè virtuoso
*Lombardo: "Ecco i nemici del cambiamento"
*Corte dei Conti INDAGINE funzionamento ATO PA 1
*ATO Rifiuti Sentenza Corte Conti Tariffe Competenza Comuni
*ATO Idrico Pa1 Struttura tariffa e agevolazioni
*FEDERALISMO Demaniale
*Piccolo apologo sul paese illegale
*Indagato il sindaco Cammarata per la discarica di Bellolampo
*Sicilia i Termovaloroizzatori "puzzano" di mafia




Denunciato il Sindaco per deturpamento delle bellezze naturali


Un esposto denuncia per deturpamento delle bellezze naturali di Isola delle Femmine, sarà presentato ai Carabinieri della locale stazione dal gruppo consiliare di opposizione “Rinascita Isolana”. A comunicarlo con una nota è lo stesso movimento politico, che addita la gestione del servizio di raccolta rifiuti in paese, amministrata anche ad Isola delle Femmine dall’Ato Palermo 1. Da tempo la cittadina marinara –scrive Rinascita Isolana- è invasa da tonnellate di rifiuti, che insistono – in cumuli di notevoli dimensioni – in diverse aree dell’abitato, nella zona costiera e lungo la Strada Statale 113 - in prossimità dello svincolo autostradale dell’A 29 – determinando –sottolinea- un indubbio e avvilente scempio visivo e producendo esalazioni maleodoranti. Ciò non solo rappresenta un serio pericolo per la salute dei cittadini e per la circolazione stradale, -si legge ancora nella nota del movimento politico- ma costituisce anche un sicuro vulnus alle bellezze naturali isolane e al connesso diritto di abitanti e visitatori di goderne. In particolare, si registra un’elevata concentrazione di rifiuti lungo la costa, -dichiara il gruppo consiliare di opposizione- all’interno dell’Area Marina Protetta – Riserva Naturale Orientata Capo Gallo/Isola delle Femmine, in prossimità della Torre Saracena; inoltre una sorta di discarica di almeno 50 mq.
Continua su….
http://isolapulita.blogspot.com/2010/06/isola-delle-femmine-munnezza-in-attesa.html

Nessun commento: