sabato 22 ottobre 2016

ORDINANZA DI RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI RAPPA ROCCO DIPENDENTE DEL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE

ORDINANZA DELL'UTC: Sospensione lavori e rimessa in pristino a carico di: Pellerito Ada Liliana.




Atto numero 29 




del 03-07-2009




Tipo di Atto: ORDINANZE
Allegato: ORDINANZA N.29.pdf (55 kb) File con estensione pdf
http://server29.intradata.it/www.comune.isoladellefemmine.pa.it/indexf321.html







COMUNE DI ISOLA DELLE
FEMMINE


Provincia di Palermo


               UFFICIO
TECNICO










Protocollo………………                                                
Del………………………………

Al Responsabile del III Settore


Oggetto:completamento sopralluoghi effettuati il
23/09/09.



In riferimento all’oggetto e
a completamento della nota n°1183/interno del 23/09/09 si comunica con la presente
che lo scrivente coadiuvato dalla P.M. e dai Carabinieri si è recato, per
effettuare i sopralluoghi di rito, presso l’ immobile qui di seguito elencato:

1)immobile
sito in via Falcone n°59, terrazzo di copertura, abuso gia oggetto di Ordinanza
di Ripristino dello stato dei Luoghi n°29/R.O. del 03/07/09;
  

Con successiva nota verrà
trasmesso il verbale di ogni sopralluogo eseguito con allegato rilievo
fotografico.
 

Tanto
per dovere d’ufficio.



                                                   
Il Responsabile del 3° Servizio

                                                         
Arch. Giovanni Albert














COME HA SEMPRE DETTO MI HANNO FATTO ANDARE DI TRAVERSO LA MADONNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!









ABUSIVISMO EDILIZIO, BOLOGNA, Bruno Pietro, ELEZIONI AMMINISTRATIVE, ISOLA DELLE FEMMINE, MATERA,PORTOBELLO, RAPPA ROCCO, RAPPA ROSARIO, RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI, SAPPADA







ORDINANZA DI RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI RAPPA ROCCO DIPENDENTE DEL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE
































2016 30 DICEMBRE DETERMINA MALLIA GIAMBRUNO 9 GIUNTA 9 2016 INCARICO PRG DISCIPLINARE ARCH CANGEMI GIUSEPPE PAG 3 ART 3 ENTRO 60 GIORNI BRICOMAN POLLINA GIUSEPPA Z 661CCB696

2016 30 DICEMBRE DETERMINA MALLIA
GIAMBRUNO 9 GIUNTA 9 2016 INCARICO PRG DISCIPLINARE ARCH CANGEMI GIUSEPPE PAG 3
ART 3 ENTRO 60 GIORNI BRICOMAN POLLINA GIUSEPPA Z 661CCB696











2018
15 FEBBRAIO VARIANTE PIANO REGOLATORE GENERALE BRICOMAN TRINACRIA IMMOBILIARE
BOLOGNA CANGEMI MALLIA GIAMBRUNO POLLINA IL MISTERO DEL PRG DI ISOLA DELLE
FEMMINE

IL SINDACO .
  L’ASSESSORATO
TERRITORIO AMBIENTE HA TRASMESSO IL DECRETO DI PROCEDURA DI ESCLUSIONE VAS
DELLA SOCIETA’ BRICOMAN SOLO A NOVEMBRE E CHE LA MODIFICA DELLA DELIBERA DEL CC
DEL 2001, RIGUARDA I BABBRIACTI ESISTENTI NELLE ZONE D INDUSTRIALI E
ARTIGIANALI, E CHE ANCHE PER GLI IMMOBILI CON DESTINAZIONE D’USO ARTIGIANALI
ESISTENTI DA DIVERSI ANNI IN VERDE AGRICOLO. NELLO SPECIFICO, IL PROGETTO PER L’INSEDIAMENTO
DELLA GRANDE STRUTTURA DI VENDITA NON ALIMENTARE, DELLA SOCIETA’ BRICOMAN,
RICADE NELLA ZONA TERRITORIALE OMOGENEA D, CON DESTINAZIONE INDUSTRIALE NEL
SITO DELL’AREA EX SICAR, DISMESSA, DEGRADATA ED IN DISUSO DA OLTRE 20 ANNI

IL
CONSIGLIERE NEVOLOSO SOTTOLINEA CHE LA SITUAZIONE GENERALE NON PUO’ COMPORTARE
L’APPROVAZIONE DEL PREASENTE ATTO IN QUANTO L’ATTO STESSO HA UNA PORTATA
GENERALE E NECESSITA DI APPROFONDIMENTI CHE AD OGGI NON SI SONO POTUTI
EFFETTUARE, COSI’ COME LA PRESENTAZIONE DI EMENDAMENTI. EVIDENZIA ANCORA COME
CI SIA IL RISCHIO CHE QUALCHE CONSIGLIERE VERSI IN SITUAZIONE DI
INCOMPATIBILITA’ E CHE CIO’ RIGUARDA TUTTO IL PRG, RILEVANDO COME NON SONO
STATE FATTE DELLE COMUNICAZIONI DA PARTE DELLA PRESIDENZA CIRCA IL RILIEVO DI
EVENTUALI PARENTELE 
GIAMBONA 


visto che il punto all’ordine del giorno non riguarda solo ed esclusivamente
(come credevamo e come avete dichiarato durante la seduta), l’area ricadente
sulla EX SICAR ma l’intero territorio del Comune di isola delle Femmine come
variante urbanistica al PRG e non essendo in grado seduta stante di individuare
la collocazione dei terreni di mia proprietà (pur facendo mente locale) o
diversamente dei terreni di proprietà di miei parenti entro il 4° grado o
affini entro il 4° grado, mi vedo costretta, mio malgrado e per la mia tutela,
ad abbandonare l’aula”

La
consigliera CATANIA si associa.

PAGANO: alla
luce di quanto dichiarato chiede un rinvio al fine di studiare meglio la
proposta con gli strumenti che ne consentono tale possibilità, Per la
dichiarazione di voto la Consigliera GUERCIO si dichiara favorevole affermando.”
Il voto favorevole a questa proposta del mio gruppo  è logica conseguenza dell’atto di indirizzo approvato
all’unanimità sullo stesso argomento dal Consiglio Comunale del 12.10.2015
avremo la possibilità di riqualificare un area industriale dismessa ormai da
anni, abbandonata all’incuria. Questa modifica al piano regolatore non solo
darà la possibilità di realizzare attività commerciale, ovviamente legate allo
sviluppo, ma ancor prima porterà alla bonifica e cura di una porzione del
nostro territorio”.

Per la
dichiarazione di voto la Consigliera Guercio si dichiara favorevole affermando:”
il voto favorevole a questa proposta del mio gruppo è la logica conseguenza
dell’atto di indirizzo approvato all’unanimità sullo stesso argomento dal
Consiglio Comunale del 12.10.20015 avremo la possibilità di riqualificare un
area industriale dismessa ormai da anni, abbandonata all’incuria. Questa
modifica al pino regolatore non solo darà la possibilità di realizzare attività
commerciali, ovviamente legate allo sviluppo, ma ancor prima porterà alla
bonifica e cura di una porzione del nostro territorio”. Il Presidente mette ai
voti la proposta di rinvio favorevoli 2   NEVOLOSO E PAGANO  contrari 8 i consiglieri di maggioranza il
consiglio non approva.

NEVOLOSO: l’imbarazzo
è tangibile non perché le persone non sono in grado di comprendere ma perché questo
modus operandi non è idoneo e ricorda le criticità del PRG evidenziati dalla
commissione di accesso. Si tratta di un vero agguato amministrativo e che la
presente seduta sia mortificante, non potendosi affrontare l’argomento in
questo modo senza gli strumenti adeguati. Il Consiglio era stato chiamato a
sbloccare la questione BRICOMAN mentre si è trovato difronte una VARIANTE al
PRG. Evidenzia altresì la contraddizione in termini, visto che la perizia geomorfologica, a questo punto, dovrebbe
riguardare tutto il territorio, mentre riguarda solo una particella e
sottolinea come il COMMITTENTE di tale perizia geomorfologica non è il Comune,
bensì la TRINACRIA srl, viene allegata  una relazione del presunto progettista
incaricato del PRG e non dall’ufficio tecnico che riporta il numero di protocollo 1596 del 9.2.18  Nel corpo della delibera (2018 15 FEBBRAIO DELIBERA C.C. N 3 VARIANTE
P.R.G. 83 1977 121 83 585 91 BRICOMAN MALLIA GIAMBRUNO TRINACRIA CANGEMI
POLLINA documento-113357) viene citata una perizia geomorfologica che ha il
numero di, prot 1632 di pari data successiva alla prima,
pertanto ciò appare strano, a meno che non sia davanti a un professionista veggente  e sottolinea che si è di fronte ad un canale
diverso che ne porta la perizia trattandosi di fatto di gravità inaudita. L’arch
Cangemi ha ricevuto tutta la documentazione inerente al PRG per tutta la sua
rielaborazione in data 27/07/2017 prot 339 e prot Gen 10985/2017.

Continua ancora l’oratore, affermando che secondo il
disciplinare, art 3, allegato alla delibera DI GIUNTA n 9/2016 il progettista
dovrebbe presentare….

 ( ALLEGATO PAG 3 articolo 3  ): Il progettista dovrà
presentare, nel termine di 60 giorni (sessanta giorni) dalla data di notifica
del presente disciplinare uno schema di massima della revisione per piano
regolatore generale redatto ai sensi della normativa urbanistica vigente nella
regione Sicilia in n. 5  copie (cinque).
Si rappresenta che nei successivi 10 giorni dall’affidamento notificato dell’incarico,
saranno consegnati, previa redazione verbale, al progettista, tutti i documenti
tecnici di cui al successivo art 5.  Dopo
l’approvazione da parte del Consiglio Comunale dello schema di massima il
progettista dovrà consegnare, nel termine massimo di 90 giorni (novanta giorni)
dalla data della notifica della relativa deliberazione, il progetto definitivo
del Piano Regolatore Generale, le Norme Tecniche di Attuazione e il Regolamento
Edilizio

2018 16  aprile giambruno mallia 285 liquidazione
guiuseppa pollina geologo prg isola cig z5f218e239 componente cru d.a. 145 gab
bricoman  2017 30 Dicembre Mallia Giambruno
660 Prg Incarico Giuseppa Pollina Studio Geologico 32 Mila Euro Cig z5f218e239



2016 30 DICEMBRE DETERMINA MALLIA
GIAMBRUNO 9 GIUNTA 9 2016 INCARICO PRG DISCIPLINARE ARCH CANGEMI GIUSEPPE PAG 3
ART 3 ENTRO 60 GIORNI BRICOMAN POLLINA GIUSEPPA Z 661CCB696




2016 30 DICEMBRE DETERMINA MALLIA GIAMBRUNO 9 GIUNTA 9 2016 INCARICO PRG DISCIPLINARE ARCH CANGEMI GIUSEPPE PAG 3 ART 3 ENTRO 60 GIORNI BRICOMAN POLLINA GIUSEPPA Z 661CCB696


BRICOMAN, IMMOBILIARE TRINACRIA SRL, MONTICCIOLO, CANGEMI,POLLINA,PRG,BOLOGNA,MALLIA,GIAMBRUNO,NEVOLOSO,PAGANO,CALTANISETTA,CONSIGLIO COMUNALE,GRADINO,RAPPA ROCCO,CROCE ANTONINO

domenica 9 ottobre 2016

Nuova Isola delle Femmine: LA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CONFERMA LA SENTEN...










L’omicidio di Vincenzo Enea consumato, A Isola delle Femmine, per mano mafiosa il mattino dell’8 giugno 1982, è una storia tutta da ricostruire attraverso il ricordo e scriverla ,sulle pagine bianche del libro di Isola delle Femmine,) una storia da URLARE.

E’ una storia in cui TUTTi i LIBERI Cittadini di Isola delle Femmine devono sentirsi finalmente protagonisti.

E’ una storia di mafia di massoneria di speculatori, che attraverso l’uso della violenza di ricatti e di intimidazione hanno selvaggiamente aggredito il territorio e negato a tutti i Cittadini un pacifico ed armonico sviluppo economico del nostro paese.

E’ una storia che ha determinato i rapporti umani tra noi cittadini, l’ignoranza e la mancanza di consapevolezza di noi cittadini sono stati i pilastri su cui si è basata l’azione di questi criminali mafiosi-masso-speculatori.

E’ una storia che ci ha rubato le nostre coscienze

Ad OGGI la legalità la trasparenza la partecipazione a Isola delle Femmine sono ancora dei tabù, al di là di ogni proclama di propaganda-elettorale.

Non sono certo TABU’ la cultura che ancora oggi imperversa a Isola delle Femmine: la cultura della MAFIA –MASSONERIA-SPECULATORI-AFFARISTI DI OGNI RISMA.

Gli “uomini” di ieri sono gli “uomini” di oggi. Un FILO ROSSO li tiene legati almeno da oltre un trentennio. Sono sempre i soliti NON IGNOTI.

Nella tarda mattinata di oggi 6 ottobre 2016 presso la Suprema Corte di Cassazione in Roma è stata pronunciata la sentenza che conferma quella di appello del Tribunale di Palermo che condannava il boss mafioso BRUNO FRANCESCO alla pena di anni 30 per l’assasinio di Vincenzo Enea imprenditore padre di famiglia di Isola delle Femmine. Omicidio eseguito il mattino dell’8 giugno 1982.

Con la sentenza della Cassazione si conferma ciò che i famigliari hanno sempre sostenuto Vincenzo Enea è stato assassinato dalla MAFIA.

La VERITA? Giudiziaria ha fatto il suo corso.

ORA A NOI CITTADINI LA PAROLA!

"Un popolo che non si rivolta è un popolo senza dignità"

Pino Ciampolillo


LA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CONFERMA LA SENTENZA DI APPELLO CONDANNA A 30 ANNI PER L'OMICIDIO DI VINCENZO ENEA DEL BOSS MAFIOSO FRANCESCO BRUNO 8 GIUGNO ORE 10 Isola delle Femmine commemora Vincenzo Enea, B.B.P., Bruno Francesco, COSTA CORSARA.POMIERO, MICALIZZI, Onorato, SAMANTA COSTRUZIONI, IL FILO ROSSO,